Comunicati stampa

08.02.2017

usedSoft aumenta il fatturato del 38 per cento

Il pioniere dei software usati registra nel 2016 un nuovo anno da record con una media di quasi otto nuovi clienti al giorno.

Nel 2016, il gruppo commerciale internazionale usedSoft, operante nel settore dei software, ha continuato il proprio percorso di crescita in modo costante.  Le imprese usedSoft hanno raggiunto, nello scorso anno d’esercizio, un fatturato di 16,7 milioni di euro. Questo corrisponde a una crescita del 38 per cento rispetto all’anno precedente. Nel 2015 il fatturato ammontava a 12,1 milioni di euro (il 25 per cento in più), dopo 9,6 milioni di euro nel 2014 e 5,1 milioni di euro nel 2013.

“Lo sviluppo commerciale di usedSoft mostra, nel complesso, l’enorme potenziale del commercio di software usati”, sottolinea Peter Schneider, fondatore e amministratore di usedSoft. “Sempre più imprese riconoscono gli evidenti vantaggi che scaturiscono per loro dalla liberalizzazione del commercio di software. E diventano ogni giorno di più.”

Tra i clienti del gruppo usedSoft si annoverano, tra gli altri, Edeka, s.Oliver, Segafredo, l’Arcivescovado di Salisburgo, l’aeroporto di Monaco, diversi studi legali, un’eminente società della Bundesliga calcistica e svariate casse di risparmio. I programmi informatici dei marchi Microsoft e Adobe costituiscono il fulcro dell’attività commerciale. Consigliere di amministrazione dell’impresa è l’ex dirigente europeo della IBM e presidente della BDI Hans-Olaf Henkel.

La grande crescita nello scorso anno d’esercizio si basa, essenzialmente, su tre fattori: in primo luogo, il percorso di crescita internazionale di usedSoft viene sempre più ripagato. Le sedi per la distribuzione fondate negli ultimi anni nel Benelux, a Singapore, a Hong Kong e in Sudafrica contribuiscono con una quota in costante crescita al fatturato complessivo del gruppo usedSoft. Nel 2016, anche l’attività commerciale di usedSoft in Francia ha fatto registrare, a sua volta, una crescita a due cifre.

In secondo luogo, usedSoft è riuscita un’altra volta a conquistare ininterrottamente nuovi clienti. Nel 2016 l’impresa ha registrato poco meno di 1.700 nuovi committenti. In media si tratta di circa 7,5 nuovi clienti al giorno. Nello stesso tempo, la quota di clienti abituali si conferma alta. Complessivamente, alla fine del 2016, rientravano tra i clienti usedSoft circa 8.200 imprese, autorità e organizzazioni. Infine, la strategia digitale di usedSoft porta ulteriori frutti: le vendite delle licenze tramite il negozio online usedSoft www.usedsoft-shop.com sono aumentate addirittura del 42 per cento. Tramite questo negozio è stato possibile conquistare più di 940 nuovi clienti dei quasi 1.700.

L’attività commerciale con le autorità è cresciuta, invece, molto più lentamente. In tal caso, l’aumento è stato di circa il 3 per cento. A tal proposito, è interessante il fatto che il numero dei clienti tra le autorità sia aumentato in modo nettamente più forte rispetto al fatturato, vale a dire all’incirca del 18 per cento. Ne sono responsabili, a detta dei clienti usedSoft, le spese estremamente alte per l’approvvigionamento dei rifugiati. I costi per l’approvvigionamento spettano in buona parte ai comuni, i quali costituiscono la quota maggiore dell’attività commerciale di usedSoft con le autorità. Attualmente, si annoverano circa 850 comuni e autorità tra i clienti di usedSoft. Oltre al tribunale sociale federale di Kassel e al centro dati di Baden-Wurttemberg, rientrano anche numerose città e municipalità, tra cui le città di Norimberga, Fürth, Rüsselsheim e Stralsund.

Nei prossimi anni, usedSoft rafforzerà il proprio impegno nella vendita online. In questo campo sono programmati investimenti considerevoli. Inoltre, va potenziata la distribuzione mediante i rivenditori nel nord e nell’est d’Europa. Inoltre, nonostante la nuova impressionante crescita del 2016, l’amministratore di usedSoft Peter Schneider guarda al futuro con prudenza: “Le incertezze dell’economia mondiale sono notoriamente alte e continueranno a crescere. Ci stiamo preparando anche a questo”.

Fondata nel 2003 da Peter Schneider, usedSoft ha sviluppato e consolidato, in qualità di primo fornitore in assoluto, il commercio di software usati. I costi per i software usati arrivano fino al 30 per cento in meno rispetto al prezzo del prodotto nuovo. In tal caso, per il compratore, una licenza usata ha lo stesso valore di una nuova, in quanto il software, a differenza della maggior parte degli altri prodotti, non è soggetto ad usura. Nel mercato dell’usato, le imprese e le autorità possono però non solo comprare software a prezzi convenienti, bensì anche vendere le proprie licenze in eccesso, trasformandole di nuovo in liquidità.

Su usedSoft

usedSoft è stata fondata nel 2003 ed è un leader europeo nell’offerta di software standard usati. Gli acquirenti delle licenze usedSoft sono sia aziende che autorità e rivenditori di software. Tra gli oltre 10 000 clienti del gruppo usedSoft annoverano tra l’altro Alete, s.Oliver, Segafredo, l'aeropuerto di Monaco, vari studi legali, una società preminente della Fußball-Bundesliga e diverse casse di risparmio. Anche fra le autorità tedesche va crescendo l’impiego di software usati: oltre al Tribunale sociale federale di Kassel e la Centrale Dati di Baden-Württemberg, più di altre 1 200 città e comuni usano licenze usedSoft, tra cui le città di Norimberga e Fürth, così come la regione di Passau. I risparmi nell’acquisto di licenze usate sono fino al 50 per cento del prezzo di vendita. I consiglieri d’amministrazione dell’azienda sono l’ex Direttore di IBM Europa, Hans-Olaf Henkel, e il precedente Ministro delle finanze del Baden-Württemberg, Gerhard Stratthaus e l’ex direttore della Bayer, Manfred Schneider.

www.usedsoft.com

Christoph Möller
möller pr

Telefono: +49 (0) 221 80 10 87-87
E-Mail: cm@moeller-pr.de
Website: www.moeller-pr.de