0 0 0 0
Questo Online Shop usa i cookie per ottimizzare l’esperienza di acquisto dell’utente. Ad esempio, sul Suo computer vengono salvate informazioni sulla sessione di navigazione o l’impostazione della lingua. Senza i cookie le funzionalità dell’Online Shop sono limitate. Continuando a usare il sito web, Lei acconsente all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie, prego cliccare qui.

Ex Presidente della BAYER arriva a usedSoft

L’ex Presidente del Consiglio direttivo e del Consiglio di vigilanza di BAYER AG, Manfred Schneider, è entrato nel Consiglio di amministrazione del noto rivenditore di software usati usedSoft.

“Mi fa piacere sostenere giovani aziende che con nuove idee portano una ventata di freschezza nel mercato” – così Manfred Schneider ha motivato la sua decisione di impegnarsi perusedSoft. “Il modello aziendale di usedSoft è una gran buona idea: un’impresa piccola ma che sa farsi valere ha fatto breccia in un mercato del valore di miliardi dominato da grosse imprese”.

Nella sua funzione di Consigliere di amministrazione, Manfred Schneider sarà a disposizione del Gruppo usedSoft come consulenteper lo sviluppo dell’azienda. Altri Consiglieri di amministrazione di usedSoft sono Hans-Olaf Henkel, Eurodeputato, ex Presidente BDI (Confindustria tedesca) ed ex dirigente della IBM; Gerhard Stratthaus, ex Ministro delle finanze del Baden-Württemberg; e Peter Schneider, fondatore di usedSoft.

“Siamo molto lieti che Manfred Schneider sia entrato a far parte del nostro Consiglio di amministrazione”, ha sottolineato Peter Schneider. “Consideriamo il suo arrivo un sostegno al modello aziendale di usedSoft e alla nostra crescita. L’impegno di Manfred Schneider ci sorregge inoltre nella nostra solida volontà di accelerare la liberalizzazione del mercato del software.” Peter Schneider e Manfred Schneider si conoscono da quando hanno lavorato insieme in politica nel “KonventfürDeutschland”, organismoistituito e gestito dall’ex Presidente federale Roman Herzogfino alla sua morte.

usedSoft ha “inventato” il mercato dei software usati nel 2003 e l’ha reso accessibile negli anni seguenti. Peter Schneider è anche riuscito ad affermare il suo modello aziendale contro la strenua resistenza dei monopolisti del software statunitensi. In particolare ha spinto molti processi intentati dai produttori fino alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea (CGUE) e alla Corte suprema federale tedesca (BGH),ottenendo la conferma della legittimità di fondo del commercio del software usato.

usedSoft negli ultimi anni è cresciuta del 30 percento all’anno. Il fatturato del gruppo industriale posizionato a livello internazionale allo stato attuale di quest’anno ha superato per la prima volta il livello di 20 milioni. “Il volume di mercato dei software standard ammonta nella sola Germania a circa 5 miliardi di euro all’anno”, ha aggiunto Peter Schneider. “Questo dimostra che il mercato del software usato ha ancora un enorme potenziale.”